Nell’ultimo articolo avevo accennato a quanto fosse fondamentale l’impatto visivo in qualunque foglio di Excel, suggerendo di utilizzare colori accesi per i risultati delle tabelle.
Ma perché non chiedere direttamente al programma di modificare il colore della cella a seconda del risultato?

Questa soluzione, utilissima come segnale positivo o campanello d’allarme, in caso il totale salga o scenda sopra o sotto una determinata soglia, è compresa nella “Formattazione condizionale“.

Supponiamo che abbiate la necessità di tenere sotto controllo una spesa, decidendo che la stessa non debba superare una certa somma.
Se ci limitassimo ad usare un unico colore indipendentemente dal risultato, saremmo sempre costretti ad andare a verificare il dato che compare, controllando continuamente la differenza con il budget prefissato.

Utilizzando invece questa parte della formattazione condizionale, possiamo chiedere ad Excel di segnalarci, cambiando appunto il riempimento della cella o il testo nella stessa, se la cifra prestabilita è stata raggiunta o superata.

Ma come si fa?

Per scoprire questo e gli altri mille trucchi di Excel non vi resta che contattarci alla nostra mail info@gsm-rent.it o al numero 371 / 486.18.97