I Cespiti, cosa sono e qual è il loro impatto sui bilanci delle aziende

 

Il cespite è un bene aziendale, materiale o immateriale, la cui vita utile ha una durata di medio/lungo termine,
ma comunque sempre superiore ad un anno.

Ovviamente i computer, se di proprietà, sono per le aziende sempre dei cespiti.

Il costo dei cespiti, non è detraibile in un singolo esercizio, ma richiede un periodo di ammortamento, che nel caso dei computer, è di 5 anni.

Nel bilancio di ogni azienda, i cespiti si trovano nella parte sinistra dello stato patrimoniale, tra le attività, anche al termine del loro ammortamento.

Capita spesso che, per mancanza di controllo, ci si ritrovi ad avere dei cespiti già dismessi perché obsoleti o comunque non più utilizzabili, ancora tra le attività dell’azienda.

In quest’ultimo caso devono essere :
Venduti
, generano plusvalenze o minusvalenze a seconda che il prezzo di vendita sia superiore o inferiore al costo presente a bilancio.
Smaltiti seguendo le apposite procedure.

Fondamentale poi sarà eliminarne la voce e l’ammontare dell’ammortamento, dal libro dei cespiti.

Nel caso del noleggio operativo, tutte queste problematiche non sussistono.

Il bene noleggiato infatti, non viene iscritto al libro cespiti, non genera attività e non crea costi di ammortamento.

Alla scadenza del contratto, sarà cura della società di noleggio occuparsi della gestione del bene, ossia della sua eventuale vendita o del suo smaltimento.

Nel caso il cliente finale decidesse di riscattare il bene invece, il bene diventa di proprietà dell’azienda stessa che ne dovrà gestire la sua “vita” aziendale.