Articolo di Giuseppe Spiga, docente e amministratore di GSM

La verità come al solito sta nel mezzo.

E’ vero che la programmazione VBA ( il linguaggio di programmazione che consente di scrivere le proprie funzioni o comandi in un foglio di calcolo Excel) risulti particolarmente complicata e richieda studio, esperienza e continui test.

Ma, è altresì vero che per poter raggiungere la capacità di un utilizzo “medio” non è necessario avere conoscenze informatiche di altissimo livello, ma bastano qualche lezione, impegno ed esercizio.

Facciamo subito un esempio pratico:

Aprite un file vuoto, scrivete nella Cella A1 (la prima in alto a sinistra) il mese corrente e nelle righe subito sotto le prime spese che vi vengono in mente (es. bollette, affitto, mutuo ecc.)
Nelle celle a destra di queste ultime inserite le cifre relative ad ognuna di esse.
Ecco, avete creato la vostra tabella Excel, che vi consentirà, intanto di avere impatto immediato
delle vostre uscite “domestiche”, e con l’utilizzo della formula somma, selezionabile con un semplice click del mouse, di conoscere la totalità delle spese sostenute.

Tutto qui? Ovviamente no, ma come avete letto, iniziare è molto meno “spaventoso” di quanto si possa pensare.
Nella mia esperienza di docente di Microsoft Excel, mi è capitato di avere come studenti dalla “Massaia” che aveva necessità di tenere in ordine i conti di casa, tra uno scontrino e l’altro, all’azienda che doveva uniformare il calcolatore dei preventivi da far utilizzare ad ognuno dei propri commerciali, applicando le varie scontistiche, fino al consulente finanziario che proponeva grafici e report ai propri clienti.
Ecco, questa è la straordinarietà del nostro programma, la capacità di adattarsi a qualsiasi esigenza di analisi nella gestione di “numeri”, fornendo risposte dettagliate e utili ad ogni fruitore.

Voi utilizzate già Excel? Quali sono le difficoltà che riscontrate? E se non lo utilizzate, perché questa scelta? quali programmi preferite?

Fatecelo sapere commentando l’articolo!